Pan Ner, la festa è qui!


Pane nero, Pan Ner in Valle d'Aosta

E’ il compagno di tutta la cucina valdostana, che cos’è? E’ Il Pan Ner, il pane nero (integrale)!

Dall’aspetto rude e severo, proprio come i montanari che lo producono, frutto della fatica iniziata mesi prima con la coltivazione della segale su terreni sovente strappati alla montagna, il pane integrale per certi versi era ed è  il collante  della vita di una comunità. L’accensione dei forni nei villaggi era sinonimo di gran lavoro ma anche di gioia per quel bene primario che avrebbe consentito a tutti di vivere tranquillamente con quel poco che la terra offriva anche nei lunghi mesi d’inverno.

In Valle d’Aosta la sua preparazione, proprio per l’alto valore che assumeva,  rappresentava  un momento davvero unico, un rituale quasi sacro, tipico di tutte le terre estreme ad ogni latitudine ed altitudine. Tanti piccoli frammenti di vita d’antan, dalle mani che impastano alle forme che vengono via via allineate, dal calore del forno a scaldare la notte sino allo stoccaggio dei pani sui “ratelé” (delle rastrelliere) ad essiccare, appesi nei granai, pronti poi al consumo sino all’anno seguente. Un tempo scandito dai primi fiocchi di neve  e poi dai primi fiori d’estate, quello stesso tempo che indurisce i pani pronti a diventare poi  i compagni di una tazza di latte appena munto, di un pezzo di fontina mentre si controllano le mandrie al pascolo in alpeggio, della minestra del pranzo e della sera o magari del bicchiere di vino con un poco di zucchero nei momenti di festa.

E oggi?

La festa dei giorni nostri è se vogliamo più evocativa seppur, fortunatamente, la tradizione della cottura del pane nei forni continui in gran parte dei villaggi valdostani. Un mondo da scoprire e da tenere in vita, soprattutto per ricordare come la fatica di ieri sia alla base del benessere di oggi. La Valle d’Aosta proprio per questo motivo ha voluto organizzare un weekend dedicato al più antico degli alimenti, il pane, con un ricco programma nella  1a FESTA TRANSFRONTALIERA LO PAN NER – I PANI DELLE ALPI .

Una due giorni alla scoperta di un savoir faire antico, si inizia  Sabato 15 ottobre con i  forni comunitari che in  circa 50 comuni della Valle d’Aosta si accendono (già dalla vigilia per portarli a temperatura ottimale) per infornare il tradizionale pane nero per la cottura.

Il giorno dopo,  domenica 16 ottobre, ad Aosta, sotto i portici del Municipio, dalle 10.00 alle 19.00, Lo Tsaven Campagna Amica , con vendita del pane nero. A partire dalle 16.00, in piazza Chanoux, curiosità, esposizioni, street food e degustazione di pane di segale e altri prodotti locali. Alle 16.30, premiazione dei concorsi: le foto più rappresentative della festa, il miglior pane nero e il miglior pane dolce della tradizione prodotti nei vari forni e il miglior pane della nuova tradizione creato dai panettieri. Alle 18.00, al teatro Splendor, conversazione dal titolo “La civiltà del pane” in occasione della giornata mondiale del pane.

Vi piace la fotografia? allora partecipate  al  concorso fotografico , certo, nelle foto il calore dei forni e il sapore del pane magari non potranno darvi soddisfazioni sensoriali ma siamo certi che guardandole vi verrà la voglia di tornare tra queste montagne fatte di granito e…di pane.

(autore: Stefano Carletto - foto: Enrico Romanzi)


Unable to contact Google Maps API service.

Inserito in Degustiamo, Eventi, GUSTO

Tags: , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Agosto 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31