Sant’Orso si avvicina e fa tappa a Donnas

Evento dal 15/01/2016 al 17/01/2016
In Valle d'Aosta, gennaio profuma di legno e tradizione: nell'antico borgo di Donnas e ad Aosta arriva la Fiera di Sant'Orso

Ancora pochi giorni e a fine gennaio Aosta celebrerà, come ormai da più di mille anni, il suo santo più amato: Sant’Orso. Lo festeggerà conla più nota e importante fiera dell’artigianato regionale che, come da tradizione, animerà le vie della città nei giorni del 30 e del 31 gennaio.

Ma Aosta non è la sola a rendere omaggio ai suoi artigiani. Con 15 giorni di anticipo Sant’Orso apre le porte dello storico borgo di Donnas per trasformarlo in una straordinaria e suggestiva vetrina dei saperi, della manualità e dei mestieri della cultura valdostana. E’ la fiera di Sant’Orso del borgo di Donnas!

Circa 500 espositori troveranno posto lungo il centro storico del borgo, che altro non è se non l’antico asse viario della strada romana delle Gallie. Proprio a Donnas, infatti, la strada delle Gallie ha uno dei suoi tratti più affascinanti e meglio conservati, impreziosito da un arco risparmiato nel banco roccioso asportato dai legionari romani e da un miliario che ancora oggi ci ricorda la distanza da Aosta: 36 miglia romane, ossia poco più di 50 chilometri.

Allungato tra la roccia e il fiume Dora, anche quest’anno Donnas si stringerà intorno alla graziosa cappella intitolata a Sant’Orso dal 15 al 17 gennaio. Anche qui protagonisti saranno l’artigianato di tradizione e i mestieri di un tempo che, però, ancora in buona parte sopravvivono nelle nostre vallate; tuttavia, rispetto alla Fiera di Aosta, qui predomina una dimensione più intima e raccolta, che favorisce l’approccio agli oggetti, alle persone e al luogo.

Si comincerà venerdì 15 con la tradizionale veillà alla ricerca delle antiche cantine ricavate nei seminterrati o negli angoli più nascosti del borgo, alla scoperta di saperi tipici e genuini, antichi e contemporanei, accompagnati dalla Banda Musicale di Donnas, dai cori “Mont Rose” e “Viva Voce”. La festa riprenderà sabato 16 quando, dopo il tramonto, il borgo si illuminerà grazie alla fiaccolata degli artigiani che culminerà con la Santa Messa nella cappella di Sant’Orso. Ma la giornata più importante sarà proprio quella di domenica 17 con l’apertura ufficiale della fiera a partire dalle 8.30 di mattina. Negli anni i visitatori sono progressivamente aumentati, tanto che oggi la stretta via del borgo stenta a contenere la folla di appassionati e curiosi attratti da un evento che, seppure in piccolo, anticipa i clamori della più nota “sorella maggiore” aostana, ma che, proprio per le sue dimensioni contenute, la rivista in tono più famigliare e colloquiale.

Sant’Orso di Donnas. Una fiera particolare in un borgo unico, con un’unica strada che si insinua tra edifici fiabeschi, corti segrete, sottopassaggi, archi e sottarchi. Sempre sorvegliati, in lontananza, dall’imponente e austero Forte di Bard che, dall’alto della rocca, ricorda antichi presidi a guardia delle leggendarie Clausurae Augustanae, barriera inespugnabile di una Valle tra le rocce. La Valle di Sant’Orso.

(autore: Stella Bertarione)


Google Calendar iCal

Argomenti correlati:

Inserito in Artigianato, CULTURA, Eventi, Tradizione

Tags: , ,

Un commento a proposito di “Sant’Orso si avvicina e fa tappa a Donnas

  1. Bruno Chatrian il scrive:

    Siete meravigliosi la più bella festa della valle d Aosta. La più amichevole.Bravi bravi bra
    vi

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Maggio 2016 mese succ caricamento...
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31