In punta di piedi, la Valle d’Aosta a modo mio


In punta di piedi Troise Carmine Washi ci svela una natura poetica, vista con gli occhi e con il cuoreJe recherche leur regard ce que je n'arrive pas à trouver dans les hommes

In punta di piedi, perché è così che sono arrivato (per scelta, nel 1990) nell’incantevole Valle d’Aosta.

In punta di piedi, perché è così che ho calpestato per la prima volta il suolo del Parco Nazionale Gran Paradiso, come a varcare la soglia di un Santuario, con rispetto, ammirazione e devozione.

In punta di piedi ho percorso Sentieri, ho lambito Creste affilate e raggiunto Vette imponenti, dove abita il Vento, con me ad ogni passo, che sibilando mi ha baciato il volto provato dalla salita, avvolgendomi tutto ed entrando fresco nei polmoni accaldati. In tutte le stagioni, migliaia sono i metri di dislivello che ho percorso su queste Montagne. La fatica è sempre ripagata, ora dalla commozione dinanzi a grandiosi Paesaggi in cui l’occhio si perde nel contare, una dopo l’altra, le vette innevate, ora dall’inaspettato o cercato incontro con la preziosa Fauna Alpina. Ogni volta, come la prima volta, tenere emozioni.

In punta di piedi ho incontrato, nelle loro dimore Montane, Camosci e Stambecchi; ancora più emozionante osservare la nascita dei piccoli dopo le asprezze dell’Inverno, ad esaltare il trionfo della Vita, la conservazione ed il suo rinnovamento. Ho osservato anche l’imponente volo del Gipeto, la cui presenza è ormai cospicua, e l’imperturbabile leggiadria dell’Aquila, l’ingenua purezza del Capriolo, l’elegante maestosità del Cervo, l’elusiva presenza dell’Ermellino, la faceta curiosità della Marmotta, la seducente diffidenza della Volpe, la furtiva discrezione dello Scoiattolo.

In punta di piedi ho potuto godere dei superbi colori delle Albe e dei Tramonti, che con il loro velo infuocato avvolgono le Vette innevate, ammorbidendone le asperità e rivestendole, in quei magnifici momenti, del vestito più bello.

In punta di piedi ho potuto osservare i tiepidi raggi del Sole dopo il temporale notturno, che, baciando con tenerezza la fronte delle antiche pietre, ne osannano l’immortalità e ne esaltano l’eterna bellezza.

In punta di piedi e nel più assoluto rispetto ho carpito migliaia di immagini con la mia fotocamera, portando a casa emozioni indelebili che desidero trasmettere a quanti non hanno la fortuna di frequentare la Montagna, la Valle d’Aosta ed il Parco Nazionale Gran Paradiso, dimora privilegiata per la Fauna ivi esistente e luogo d’eccezione per godere di Spettacoli della Natura.

È in punta di piedi che ritorno ogni volta in Montagna a raccogliere solo candide e pure emozioni, a seguire nuovi percorsi per cercare nuove prospettive, scorci sorprendenti, scenari che superano l’immaginazione; a lasciarmi penetrare dall’Aria pura e rigida delle Vette o a lasciarmi sedurre dagli odori e dai colori del Bosco, ad ascoltarne i suoni armoniosi e gli inni intonati dai suoi schivi abitanti, ad aprire il Cuore davanti alle distese delle praterie d’alta quota fino al limitare dei Ghiacciai, a lasciarmi avvolgere dalle fitte Nebbie delle Valli e sentirmi loro parte integrante, a commuovermi alla percezione dei lampi di luce emessi a sera dalle Lucciole, alle goccioline di Rugiada adagiate il Mattino sui fili d’Erba, allo splendore e alla perfezione di un Fiore spontaneo, all’aspra ed impervia eppur così affascinante conformazione delle Rocce che via via conducono lo sguardo fino alle Vette quasi a toccare il Cielo…

In punta di piedi, come ciascuno dovrebbe avanzare sulla nuda e nobile Terra, la quale ci sostenta e ci governa, offrendo spontaneamente spettacoli di indicibile bellezza e nella quale ciascuno può ritrovare solo serenità, benessere e gioia.

Solo colui che saprà porsi di fronte ad essa con animo nobile e rispettoso potrà riuscire a cogliere la grandezza e le meraviglie della Natura. Preoccupiamoci di preservarla, il nostro futuro dipende da essa!

Testo e foto di Troise Carmine Washi – In punta di piedi…

Inserito in La mia VdA, Raccontiamoci

Tags: ,

33 commenti a proposito di “In punta di piedi, la Valle d’Aosta a modo mio

  1. Adriana Ceriani il scrive:

    Da parecchi mesi guardo e apprezzo moltissimo le foto di Troise Carmine Washi: E’ un vero poeta, e le sue foto e suoi scritti rispecchiano la sua anima gentile, si vede subito che vengono direttamente dal cuore!

    • Enrico Romanzi il scrive:

      Siamo d’accordo con te Adriana, per noi è stato un piacere pubblicare un articolo di Carmine, corredato da foto così emozionanti.

      • Un ringraziamento particolare ad Enrico Romanzi, senza il suo incoraggiamento mi sarei “arenato” più volte! La pigrizia di stare al PC mi assale ogni volta mi siedo davanti a questa scatola. Preferisco di gran lunga correre sulle “mie Montagne” alla ricerca della Luce e delle Nuvole! :-)

        • Enrico Romanzi il scrive:

          Grazie a te Carmine, per me è stato un piacere poter mostrare ad un pubblico più vasto le tue fotografie accompagnate dalle tue profonde e poetiche riflessioni. Ti aspettiamo ancora sul nostro blog!

  2. silvana il scrive:

    bellissimo ……. anima libera, stravagante.:)

  3. Renato il scrive:

    Chi come me, conosce Carmine,sa di trovarsi difronte un vero naturalista avendo una spiccata cultura del rispetto in tutte le sue forme e quindi non è una novità leggere il suo animo puro e libero. Con l’ingresso in valle ed in punta dei piedi egli si pone al cospetto del creato con la sua inconfondibile umiltà. La stessa umiltà mostrata in occasioni precedenti durante una navigazione e ci imbattemmo in un branco di oltre 8 delfini ed io rimasi quasi sconvolto dalla rapidità con la quale afferrò la macchina fotografica e con occhio oserei dire di falco immortalava con i suoi scatti l’andamento elegante e sinuoso di quelle creature marine seguendone la rotta. Renato

    • Ricordo nitidamente quel giorno che descrivi in modo cosi dettagliato. Non potrei dimenticarlo neanche lo volessi! Indimenticabile. Per il resto mi hai semplicemente emozionato! Grazie Renato!

  4. ANTONELLA il scrive:

    Semplicemente favoloso!!!!
    bravo Carmine

  5. Carmen il scrive:

    E’ un articolo stupendo…la vita che tu vedi e senti, la bellezza e lo stupore della Natura…trasmette un’emozione fortissima
    ciao Carmine

    Carmen

  6. Pino D'Alessandro il scrive:

    Fantastico !!! Un abbraccio grande al grande Washi !!!

  7. laura angelo il scrive:

    sono fiera di avere per amico Carmine Washi che mi rallegra la vita seppur lontani. Sento che in qualsiasi angolo del mondo potrei contare sulla sua amicizia. Poche persone raggiungono la sua purezza d’animo- la sua passione per la natura e per le persone che rispetta più di ogni altra cosa.
    Grazie Carmine di esserci !!!

  8. Dennis il scrive:

    Conobbi quest’Uomo appostato come una sentinella su di un crinale, in paziente attesa che il tramonto rivelasse l’appetito di una splendida orsa marsicale e dei suoi due cuccioli. La sua gentilezza e una rara umiltà, oltre che un’infinita competenza, hanno fatto una nascere l’Amicizia che a mio malincuore riusciamo solo a mantenere a distanza. La grandezza di quest’Uomo merita un’ammirazione quasi spirituale per tutti coloro che amano come Lui, difficilmente quanto Lui, lo spettacolo della Natura.
    Caro Washi, un Privilegio conoscerti, un peccato non potere neanche assomigliare le
    tue Capacità, il tuo Talento ed il tuo incondizionato Amore per ogni forma che la Natura ci regala!
    Con infinita ammirazione … Dennis

    • Carissimi Dennis e Lidia, conservo gelosamente quei giorni trascorsi insieme. Il tuo commento è riuscito ad emozionarmi.Grazie davvero!

  9. Carla il scrive:

    E’ la prima volta che leggo qualcosa di questa persona che immagino eccezionale.
    Mi è piaciuto moltissimo.
    È proprio così, in punta di piedi e con profondo rispetto, che dovremmo rivolgerci ad ogni angolo della natura.
    Questo bellissimo brano bisognerebbe farlo leggere nelle scuole.
    Grazie

    • Carla, sei stata strepitosa, fortuna ti leggevo da seduto! Grazie. Gentilissima. Ciao. Washi

  10. Maurizio il scrive:

    Apprezzo da tempo la poesia delle immagini e delle parole di Carmine che propone una visione della montagna fatta soprattutto di contemplazione e di riflessione.
    In punta di piedi ti dico grazie, gli amici della montagna sono miei amici.

  11. Taldo Paolo il scrive:

    Bravo Washi …..continua così in mezzo ai boschi ,tra le tue amate montagne..
    unu… Guaglione atipico ;-)

  12. lidia il scrive:

    che dire…. si vede proprio la passione e l’entusiasmo per cio’che ti circonda e che tu con pazienza e ricercatezza vai a scovare!! …. Complimenti!

    • Dolce Lidia, spesso parliamo di ciò che faccio e, tu, piacevolmente sorridi… Pazienza davvero tanta… Grazie. Ciao. Washi

  13. Daria il scrive:

    Ecco trovati i “tre minuti”, come promesso. Sei veramente bravo e appassionato per le mie montagne. Ora capisco anche meglio la tua insofferenza ai “luoghi chiusi”….
    Complimenti Carmine!!!

  14. mario il scrive:

    da parechio guardo le splendide foto di Carmine e un po lo invidio.

  15. luisa il scrive:

    Ciao Washi, sapevo del tuo animo sensibile e del tuo amore per la natura, ma leggerti e guardare le tue foto è stato per me emozionante. Sei riuscito a trasmettere con la tua passione tutto il bello che vivi. Grazie. Un affettuoso abbraccio.

    • Washi il scrive:

      Ciao Luisa, un vero piacere leggerti! Abbraccio ricevuto con gioia e corrisposto con altrettanto affetto e stima!

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Agosto 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31