#InvasioniDigitali 2015: è ora di invadere la Valle d’Aosta!


Quest'anno #InvasioniDigitali è anche in Valle d'Aosta con un ricco calendario di eventi.

Manca poco ormai! Venerdì 24 aprile partono ufficialmente in Italia le #InvasioniDigitali 2015! Anche in Valle d’Aosta ci siamo preparati e siamo ormai pronti all’assalto!

#InvasioniDigitali è un progetto di promozione del patrimonio culturale che si avvale del contributo della gente comune così come della forza pervasiva dei social media. Vivere la Cultura da protagonisti e diffonderla. Questa, in sintesi, è la filosofia di #InvasioniDigitali.

Cosa bisogna fare per diventare degli invasori digitali, quindi? Oltre ad amare la propria città, il proprio territorio e la propria storia; oltre ad avere una gran voglia di comunicare tutto questo con passione e creatività, serve un vero e proprio kit: smartphone, tablet, fotocamera e/o videocamera digitali, cartelli col logo di #InvasioniDigitali e, quest’anno, la “invader mask”! Si tratta di una mascherina raffigurante un esserino digitale, uscito da un video-game, che sarà la mascotte dell’edizione 2015.

#InvasioniDigitali #welovethisgame!

In Valle d’Aosta potrete seguire le #InvasioniDigitali con questo calendario:

- sabato 25 aprile: invasione “planetaria” all’Osservatorio Astronomico regionale di Lignan per conoscere il cielo di primavera;

- lunedì 27 aprile (doppia invasione): ad Aosta col supporto dei ragazzi della 2 AFM dell’ISITIP di Verrès per invadere Aosta romana; a Morgex per l’assalto alla Tour de l’Archet coi ragazzi delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Valdigne Mont Blanc” i quali, vista la prossimità con le celebrazioni del 25 aprile, insceneranno piccole pièces teatrali sul tema della Resistenza;

- martedì 28 aprile: sempre ad Aosta questa volta coi ragazzi delle due classi prime AFM dell’IIS “Majorana-Marro”di Moncalieri (TO) in trasferta proprio per aiutarci ad invadere Aosta romana insieme agli studenti della quinta ITI del ?Manzetti” di Aosta;

- giovedì 30 aprile: ancora Aosta protagonista con i ragazzi della quinta indirizzo turistico dell’istituto “C. Gex” della città.

Il giro degli invasori in Aosta partirà sempre dandosi appuntamento all’Arco di Augusto; da lì si andrà prima al ponte romano, quindi si ritornerà sui propri passi però passando (correttamente) sotto l’Arco. Via Sant’Anselmo fino alla Porta Praetoria e da lì al Teatro; quindi al Criptoportico per poi invadere il MAR (sottosuolo compreso, straordinariamente aperto per l’occasione).

Sarà un’esperienza didattica e divertente, formativa e ludica allo stesso tempo, nel pieno rispetto del concetto di “edutainment” in base al quale “l’educazione dev’essere divertente e il divertimento dev’essere educativo”. I nostri prodi invasori dovranno scattare tante, tantissime foto e girare piccoli video; tutto rigorosamente accompagnato dal contrassegno delle #InvasioniDigitali. Largo alla freschezza, alla creatività, alla fantasia…tutto per comunicare il più possibile questi luoghi di cultura e farli conoscere accompagnandoli da due hashtag: #Invasionidigitali e #Aosta oppure #TourdelArchet, #Morgex oppure #PlanetarioVdA. Insomma, tutto dovrà contribuire a farci trovare meglio e di più nel web!

E che se non i ragazzi per questa edizione “zero”? Chi se non loro, così comunicativi, così avvezzi all’uso serrato e quotidiano dei social? Qualunque social: da Facebook a Twitter, da Instagram a Pinterest, fino a GooglePlus… Le foto, inoltre, potranno anche essere corredate di opportune frasi ad effetto: brevi, ma efficaci. “Noi siamo ad #Aosta e ci stiamo divertendo un sacco con le #InvasioniDigitali!”, oppure “Fantastica #Aosta romana, non me lo sarei mai aspettato. Grazie #InvasioniDigitali”. Va benissimo anche se desiderate scrivere in inglese, ci mancherebbe! Sarà interessante, alla fine di tutto, vedere come dei ragazzi così giovani abbiano interpretato Aosta romana a modo loro e come abbiano percepito le caratteristiche della città o dei singoli monumenti per veicolarle nella rete!

Molti hanno definito #InvasioniDigitali uno “urban game”: vero, è come una sorta di gioco, da cui però si potrà ricavare moltissimo in termini di diffusione di conoscenza, di valorizzazione, promozione, sensibilizzazione e visibilità!

Quindi, cosa aspettate? Cosa fate ancora lì? “Affilate le armi” per questa straordinaria invasione pacifica e tutti insieme #LiberiamolaCultura! Non semplici visitatori, ma veri protagonisti!

 

(autore: Stella Bertarione)

Inserito in Archeologia, CULTURA, Eventi

Tags: , , , , , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Agosto 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31