Volontariato e vacanze


Dopo un incidente sugli sci, Enrico torna a sciare a Gressoney ogni anno con l’iniziativa “Volontariato e Vacanze” aiutando a sua volta gli sciatori infortunatiSulle piste di sci

29 dicembre 2006, un ricordo indelebile… grandiosa giornata, ottima sciata, bellissima neve e poi all’improvviso pisteur, toboga, ambulanza, centro traumatologico e corsa all’ospedale.

Diagnosi: importante frattura poliframmentaria tibia e perone. Onestamente l’ultimo dei miei pensieri era tornare a sciare, speravo semplicemente di poter camminare e correre normalmente, desideravo solo tornare alla vita di sempre.

Grazie ai fantastici medici del CTO di Torino mi sono ripreso al 100%, ma avevo deciso, non avrei mai più sciato! Ebbene, ero talmente convinto della mia decisione che la prima volta che ho rivisto la neve ho guardato mia sorella dicendole: “io la prossima volta che tornerò qui avrò gli sci ai piedi!!!” E così è stato. Come si può stare lontano dalla neve e dalle sensazioni che offre?

Fin qui una storia come tante, ma il bello viene ora.

Con una gran voglia di sciare, inauguro il 2010 con una settimana a Gressoney e ancora una volta grandiose giornate, ottime sciate, bellissima neve, ma come farsi mancare pisteur, toboga e il resto?

Penserete “Un’altra volta? Smettila di sciare!”. Tranquilli, rivivo tutto dalla prospettiva opposta, si chiama “Volontariato & Vacanze” e ora sono io che dedico il mio tempo ad aiutare i poveri sciatori infortunati.

Durante l’anno faccio il volontario in ambulanza nella mia città, a Rho, e dal 2010 ad oggi passo i primi giorni dell’anno in valle a Gressoney alternando splendide sciate a giornate in ambulanza aiutando i colleghi valdostani.

Ovviamente è anche una vacanza dove posso vivere la passione per la neve, ma sopratutto e’ un modo per restituire l’aiuto che ho ricevuto. Negli anni è stato un crescendo di fantastiche esperienze e particolari coincidenze, due su tutte.

La prima volta che ho portato un infortunato al centro traumatologico di Gressoney ho scoperto che è gestito dai medici del CTO di Torino e indovinate chi era il responsabile sanitario? Quel santo ortopedico che quattro anni prima mi aveva operato e rimesso in piedi. Si ricordava di me e ci siamo gustati una cioccolata insieme… a quest’uomo dopo tutto devo una gamba.

La seconda coincidenza è fresca di quest’anno. Siamo stati chiamati per una bambina di pochi mesi con un malore risolto poi fortunatamente senza nessuna conseguenza. Un servizio come tanti, se non fosse che il giorno dopo ho scoperto che è la nipotina di un mio carissimo amico in vacanza a Gressoney. La gratitudine del mio amico non la dimentico. Mi ha guardato dicendomi: “Per fortuna ci siete voi ad aiutare i Volontari del posto”.

Io invece dico grazie all’amata neve e alla passione per lo sci perché altrimenti a Gressoney non ci sarei mai arrivato.

Mi sarei perso 6 anni di vacanza da valdostano. Sono milanese, ma oggi gli amici di Gressoney mi fanno sentire parte della loro comunità, mi trattano come uno di loro, mi sento in famiglia.

Sciare è questo, non solo uno sport, o un gesto atletico fine a se stesso.

E’ l’amicizia che riunisce persone con semplicità con il solo fine di star bene.

E’ il calore che ti avvolge quando entri al rifugio dal Beppe e ti senti a casa tua davanti ad un Genepi.

E’ l’emozione di passare una settimana all’anno con amici un po’ lontani e sentirli sempre vicini.

E nel mio caso è anche la soddisfazione di essere di conforto e aiuto a chi si infortuna. Li guardo e mentre pensano che non rimetteranno mai più gli sci io penso che quel giorno ci sarà, perché se li amano come me, prima o poi gli sci li rimettono e tornano in pista a vivere quell’emozione di libertà che solo la neve regala.

Testo e foto di Enrico Carugo

Inserito in Sci, SPORT

Tags: ,

3 commenti a proposito di “Volontariato e vacanze

  1. Mattia il scrive:

    Sono di Rho come il ragazzo che non conosco ma stimo per quello che fa e per quello che ha scritto. Purtroppo alcune bellezze della vita vengono vissute da troppe poche persone e la neve ti da sempre una sensazione magica . Adoro sciare adoro la neve e dico grazie a voi che con amore e professionalità’ aiutate chi è in difficolta’ . Grazie di cuore. Matti67

  2. tiziano cazzalini il scrive:

    Bellissimo articolo.

  3. tiziano cazzalini il scrive:

    Articolo fantastico.

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Giugno 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30