Il bivacco Regondi, due giorni ai piedi del Mont Gelé


Un trekking estivo con partenza da Glacier (Ollomont) e meta il Bivacco Regondi, tra i suggestivi panorami di questa zona della Valle d'AostaStelle sul Bivacco Regondi e Mont Gelé

È il 10 agosto 2013, giornata perfetta per iniziare la nostra escursione. Armati di sacco a pelo, partiamo da Glacier (1.549 m), comune di Ollomont, per dirigerci verso la nostra meta: il Bivacco Regondi!

Dal piccolo paesino, reduce dalla festa della sera precedente, testimoniata da una gigantesca pentola ancora lasciata a gocciolare, si prende il sentiero n° 6, segnalato dalle paline, che lo costeggia sulla destra. Il sentiero, che presto si fa più stretto e ripido, ci immerge nel bosco che lo rende ombroso ai nostri occhi. Incuriositi da una deviazione sulla destra scopriamo una piccola cappelletta scavata nella roccia, solo dopo scopriremo che si trattava dell’oratorio della Gaula (1.864 m).

La nostra salita prosegue, gli alberi iniziano a diramarsi, compaiono forme rocciose più grandi, gli ometti ci suggeriscono il giusto percorso e, infine, sbuchiamo in una conca poco erbosa a causa di alcuni lavori. Il sentiero diventa per un tratto una strada sterrata che ci porta in breve tempo davanti ad alcuni ruderi e ad un paesaggio ben diverso rispetto quello della partenza: cespugli erbosi, prati e pascoli fanno da padroni. Ci troviamo davanti al grande e acquitrinoso piano del Breuil (2.216 m) ai piedi del Mont Gelé. Qua facciamo la conoscenza di qualche famiglia che, già sulla strada del ritorno, si era soffermata a scattare delle foto ai propri bambini incuriositi dalle mucche al pascolo nei pressi della chiusa idrica.

La Conca di By si fa sempre più spettacolare man mano che ci avviciniamo alla nostra meta, mentre il Grand Combin svetta imponente a fianco a noi.

Mentre attraversiamo il piano del Breuil, caratterizzato dalla presenza di numerosi ruscelli, intravediamo finalmente il Bivacco Regondi che ci darà riparo durante la notte. Il sentiero inizia nuovamente a salire e il nostro traguardo è sempre più vicino, ma nulla ci vieta di fermarci ad ammirare la bellezza del lago Incliousa e del lago di Leità, quest’ultimo ancora parzialmente gelato. L’arrivo al bivacco (2.590 m) ci lascia senza fiato: da qua è possibile vedere un panorama stupendo che spazia dalla catena del Morion, al Grand Combin e al Mont Gelé e che, ad un tratto, mentre i colori si fanno più accesi per il tramonto, viene attraversato da una maestosa aquila.

Presto si fa buio e la notte gelida ci regala un cielo limpido dove le stelle, più numerose di quanto mai avessimo potuto pensare, brillano come piccoli diamanti. Fortunati più che mai, non ci lasciamo sfuggire le stelle cadenti della notte di San Lorenzo.

I primi raggi del sole ci risvegliano e aprendo la porta del bivacco il Grand Combin ci dà il buongiorno, più maestoso che mai. Prima di tornare sui nostri passi, immancabile una sosta sulle acque bianche del lago Baseya, a pochi minuti dal bivacco. È ora di lasciare alle spalle il Mont Gelé, alla volta dell’ultimo lago della nostra gita, il lago Cornet che ci meraviglia poiché circondato da una distesa di fiori colorati e profumati. Poco distante è possibile raggiungere la punta omonima sulla cui cima svetta una croce in ferro battuto: un luogo suggestivo e molto panoramico.

La gita fuoriporta si è conclusa, ma non ne scorderemo le emozioni. Rientriamo con la speranza che questo luogo rimanga per sempre incontaminato.

Testo di Marco Monticone e Clara Carnevaletti – Foto di Marco Monticone

Inserito in SPORT, Trekking

Tags:

4 commenti a proposito di “Il bivacco Regondi, due giorni ai piedi del Mont Gelé

  1. Un trekking alla scoperta della magnifica natura della Conca di Ollomont, tra le vette ed i laghi di una Vallée dal sapore d’antan.
    Bel resoconto condito da stupende immagini!

  2. Parmain il scrive:

    Très belles photos du Val d’Aoste.

    Je voudrais pouvoir utiliser deux de vos photos.

    MERCI

    • Enrico Romanzi il scrive:

      Bonjour, pour utiliser les photos publiées dans notre article il faut contacter directement l’auteur, Marco Monticone. Son courriel est m.monticone@panoramica.it. Nous l’avons déjà informé, il attend votre contact.

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Agosto 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31