A passeggio lungo il Rû d’Arlaz


Camminate in relax ascoltando l’acqua che scorre tranquilla nella bassa Val d’AyasLungo il Ru d'Arlaz

Un itinerario per tutti

L’itinerario che vi propongo oggi si sviluppa interamente lungo una pista poderale. Salita in un’ora e mezza e discesa in un’ora e venti minuti, è adatto a tutti e si presta benissimo a famiglie con bambini ed eventuali passeggini.

Si parte dal Col d’Arlaz

Arriviamo al Col d’Arlaz (tra Montjovet e Challand-Saint-Victor), dove non manca il posto per parcheggiare l’auto, e apprezziamo subito la bella vista sulla valle centrale che si allunga dolcemente sullo sfondo verde brillante del campo per gli sport popolari.

Oggi abbiamo voglia di fare una passeggiata tranquilla ma di qualche chilometro e, sapendo che si tratta di un percorso interamente su pista poderale, ci prendiamo il passeggino così quando la nostra piccola di due anni e mezzo sarà stufa di camminare non dovremo caricarcela sulle spalle!

Dal colle imbocchiamo la pista poderale che si districa lungo il rû d’Arlaz, la pioggia dei giorni passati ha pulito l’aria e i colori sono sfavillanti. Dopo pochi minuti di cammino il tenue rumore del rû che scorre si fa decisamente più energico e dietro una curva, con nostra sorpresa, appare un’incantevole cascata vaporosa.

La leggenda narra di una porta tagliata nella viva roccia e sormontata da un buco tondo, che dava accesso ad una caverna che conteneva come un tesoro un vitello tutto d‘oro. Solo a mezzanotte nella notte di Natale si poteva accedere a questo luogo; la porta in pietra si richiudeva però dopo breve tempo, e chiunque fosse stato all‘interno rimaneva imprigionato per un anno intero, sino alla riapertura.

Procediamo comodamente sulla bella poderale, ma ad un certo punto, ahimè, il percorso si allontana dal rû e diventa leggermente più accidentato per il passeggino: tranquilli si tratta solo di un breve  tratto con sottopassaggio per superare le condotte della centrale idroelettrica. In breve ritroviamo l’agevole sterrata e raggiungiamo l’abitato di Orbeillaz.

Nel villaggio di Orbeillaz percorriamo un tratto su asfalto, ammiriamo le case del vecchio borgo e le villette residenziali di più recente costruzione e intanto riempiamo le borracce con l’acqua fresca della fontana.

Riprendiamo il cammino sulla pista poderale e ritroviamo il rû d’Arlaz: in questo tratto è accessoriato da un percorso salute con numerosi attrezzi ad effetto parco giochi per i più piccoli! La nostra bimba si è divertita tanto ad arrampicarsi sulle panche per gli esercizi addominali e sulle scalette!

Noi ci fermiamo poco prima della frazione Torrettaz, ma il rû continua fin dopo la frazione Archesaz (nel comune di Brusson).

Solo al nostro ritorno ci accorgiamo che poco prima della cascata si apre un bellissimo scorcio del Mont Avic che non lasciamo sfuggire a qualche scatto!

Testo e foto di Eleonora Curtaz


Argomenti correlati:

Inserito in A piedi, PERCORSI

Tags: , , , , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Dicembre 2017 mese succ caricamento...
D L M M G V S
         
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31