Maison Gargantua

VIVA

A Gressan, nella casa Montel in località Moline, di proprietà comunale, è stata inaugurata l’esposizione Maison Gargantua

Il percorso di visita, che inizia con l’allestimento interno, prosegue anche all’esterno, raggiungendo l’adiacente riserva naturale Côte de Gargantua e altri elementi storici sul territorio, come la Tour de Saint Anselme, la chiesa di La Madelaine e il castello dei signori de La Tour de Villa.

 

Il percorso di visita all’interno della casa

Il percorso di visita interno, parzialmente adatto anche alle persone diversamente abili, accompagna il visitatore nella conoscenza degli aspetti naturalistici e della vita della comunità nel passato, attraverso gli oggetti della cultura materiale, le fotografie e le testimonianze. Alcuni ambienti illustrano il saper fare di alcuni mestieri scomparsi, che oggi si sono rinnovati in altra forma.

La visita è multidisciplinare e multisensoriale. La percezione attraverso i cinque sensi crea un’esperienza completa e accattivante, e ha una valenza didattica per le scolaresche. Un elemento caratteristico dell’allestimento interno è un plastico della parte bassa del comune di Gressan, che mette in relazione il percorso con il territorio circostante, evidenziandone i punti di interesse, e dà un supporto alle escursioni guidate dei percorsi naturalistici e culturali.

 

Il percorso di visita all’esterno

All’esterno, la riserva naturale Côte de Gargantua, interessante di per sé dal punto di vista geologico e naturalistico, offre, dalla sua sommità, un’ampia vista sul territorio comunale, che permette di osservare, in basso, tutta la parte urbanizzata e coltivata di Gressan. È un buon punto di partenza per itinerari di visita alla scoperta delle piante e dei fiori, della fauna, delle vie d’acqua. Il passaggio nei vigneti e nei frutteti, la visita a una azienda agricola e a una stalla possono completare una ricognizione che descrive e caratterizza il territorio nel suo insieme.

 

La riserva naturale Côte de Gargantua

La riserva naturale Côte de Gargantua si trova a sud ovest di Aosta, sul versante orografico destro della Dora Baltea.

L’area protetta è costituita da un cumulo morenico, allungato da sud a nord-est, con sommità affilata e versanti ripidi. Occupa un’area di 19 ettari (da 610 a 776 metri di quota) nel Comune di Gressan, a sud ovest di Aosta, sul versante destro orografico della Dora Baltea.

La sua caratteristica forma ha da sempre suscitato la curiosità della gente e stimolato la nascita di leggende a cui si deve il nome di questa particolarissima area: la Côte sarebbe il dito mignolo del gigante Gargantua, personaggio inventato da Rabelais, sepolto da una coltre di detriti.

Una storia antica che ne accompagna un’altra: quella unica e variegata delle tante specie animali e vegetali che vivono in questo tipico esempio di ambiente steppico. Tra le più rappresentative del mondo floristico: l’Artemisia vallesiaca, rara pianta aromatica e il Telephium imperati, specie di origine mediterranea. Un ambiente ideale per piccoli roditori, rapaci, passeriformi, rettili e invertebrati. Questo paesaggio è molto amato da turisti esploratori che possono incontrare la Lucertola muraiola, il Ramarro, il Biacco e molte specie di Lepidotteri e Coleotteri.

L’esposizione Maison Gargantua è un progetto realizzato con finanziamenti comunitari provenienti dal Programma operativo FESR Competitività regionale 2007/2013, per il tramite della Struttura aree protette dell’Assessorato regionale agricoltura e risorse naturali, nell’ambito del Sistema “Viva valle d’Aosta unica per natura”.

Visita il sito www.vivavda.it per scoprire il Sistema “Viva Valle d’Aosta unica per natura”.

 

 

 


Unable to contact Google Maps API service.

Inserito in A piedi, NATURA, PERCORSI, Riserve naturali

Tags: , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Dicembre 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31