Genuinus: dove la genuinità è di casa


La scelta di Elisa una ragazza che, 14 anni fa, per amore della natura, ha cambiato vita.

Percorrendo la strada che da Nus sale verso Saint-Barthélémy, si arriva nel piccolo villaggio di Petit-Fénis: è lì che incontriamo Elisa, una giovane donna che è riuscita a conciliare gli studi in sociologia con il lavoro nei campi creando un “microcosmo” chiamato Genuinus.

Nonostante gli scetticismi degli operatori del settore e i calcoli della redditività che non la incoraggiavano, Elisa non si abbatte e inizia a frequentare tutti i corsi di formazione possibili per riuscire ad aprire un’azienda multifunzionale come lei.

Ci accoglie nella sala da pranzo dell’agriturismo e, davanti ad un bicchierino di liquore ai frutti di bosco, proviamo a farle qualche domanda per capire cosa ha spinto una ragazza di 23 anni a intraprendere un lavoro così faticoso.

 

Come è nato questo progetto?

Dopo le scuole superiori mi sono iscritta alla facoltà di sociologia ad Urbino ma dopo il primo semestre, quando c’erano le sessioni d’esame, io sono tornata in Valle perché scalpitavo al pensiero di non poter aiutare la mia famiglia a fare i fieni. L’anno dopo mi sono iscritta a Trento, ma il pensiero di aprire un’azienda ortofrutticola era sempre più presente nella mia mente, quindi, con il sostegno del mio futuro marito Davide, ho deciso di avventurarmi e, pur non frequentando, nel 2009 mi sono laureata in sociologia con una tesi sulle donne imprenditrici in agricoltura.

 

Con quali prodotti hai deciso di partire?

Inizialmente volevo concentrarmi solo sui piccoli frutti poi ho ampliato la produzione con gli ortaggi e ho riscoperto una mia grande passione: le erbe spontanee.

Da qualche anno, come fattoria didattica,  siamo attivi con i laboratori per bambini e a breve partiranno numerose attività anche per gli adulti tra cui gli aperi-pranzi, i corsi per riconoscere e cucinare le erbe spontanee, i laboratori di “cucina con gli avanzi” e altro ancora…

 

Elisa, fai tutto da sola?

Io sono una persona multitasking: oltre la coltivazione e la raccolta dei piccoli frutti e degli ortaggi  seguo anche la produzione dei nostri trasformati (aceto, salse, confetture, sciroppi, succhi di frutta, olio di noci…) e mi occupo in prima persona dell’agriturismo: cucino, apparecchio, sparecchio e pulisco.

Da sola non ce la farei mai, fortunatamente intorno a me ho la mia famiglia che mi sostiene e mi aiuta ogni volta che ne ho bisogno. Mi piace definirmi “il cuore pulsante di una rete di angeli”.

 

E come riesci a conciliare tutto questo con il ruolo di mamma?

Ho rinunciato ad alcuni mercatini domenicali e cerco, per quanto possibile, di stare qui a cucinare per l’agriturismo, così riesco a dare un bacio ai miei bimbi tra il primo e il secondo e a bere il caffè con mio marito prima di iniziare a sparecchiare.

 

Quando Elisa ci accompagna all’auto, mi cade l’occhio sul cartello della porta di ingresso che cita “Se non mi trovate cercatemi nei campi”: in questa frase è raccolta tutta la genuinità di Elisa e della sua azienda!

 

Per essere sempre informati sulle numerose attività visitate il sito www.genuinus.it 

 

(autore: Ines Bee)

 

 


Unable to parse entered address. API response code: OVER_QUERY_LIMIT

Inserito in Conosciamoci, Degustiamo, GUSTO

Tags: , , , , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Dicembre 2018 mese succ caricamento...
D L M M G V S
           
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31