Con le racchette da neve a Les Ors Désot


Una facile camminata adatta a chiunque abbia un minimo di allenamentoIl pianoro prima degli alpeggi

Una giornata spettacolare!

Dopo la recente nevicata, la giornata di oggi è spettacolare, con cielo terso e assenza di vento.

Optiamo per una gita con le racchette da neve, lungo un itinerario senza troppe difficoltà e relativamente corto: gli alpeggi di Les Ors Désot nel comune di La Salle. Sono circa 400 metri di dislivello da percorrere su una stradina che sale a tornanti senza grosse pendenze.

Partiamo da Morge

L’itinerario inizia poco oltre il villaggio di Morge, che si trova sulla collina di La Salle, a circa 1.700 metri di quota.

Lasciata l’auto nel piccolo parcheggio sul lato della strada, calziamo le ciaspole e partiamo sull’evidente traccia di salita, già ben battuta vista l’alta frequentazione della zona sia dagli escursionisti con le ciaspole, sia dagli scialpinisti. La salita è dolce e si svolge all’interno di un bel bosco di conifere. Intorno a noi il paesaggio è davvero molto affascinante: alberi carichi di neve e un bianco mantello immacolato che ricopre ogni cosa. Le nostre ciaspole, ogni tanto un ramo che scarica la neve e il cinguettio di qualche uccellino sono gli unici rumori che rompono il silenzio. Procediamo sempre senza difficoltà sul percorso ben evidente e, dopo circa un’ora di cammino, sbuchiamo fuori dal bosco. Ampi pendii si aprono davanti a noi e in lontananza appare la nostra meta. Per ora è visibile solamente il tetto ricoperto da una spessa coltre di neve, ma mentre ci avviciniamo inizia a emergere davanti a noi tutto il piccolo villaggio, che d’estate è un alpeggio.

Ci accorgiamo che non siamo gli unici ad avere avuto questa idea; una decina di persone, qualche piccolo cagnolino e alcuni bimbi scorrazzano nei dintorni. Ci uniamo alla compagnia e tiriamo fuori dai nostri zaini il meritato premio: un bel panino, affettati vari e una fetta di dolce. Sarà l’aria della montagna, la fatica della salita o qualcos’altro, ma in queste situazioni la fame è davvero tanta!

Rivolgo lo sguardo verso monte per vedere che molti scialpinisti sono diretti a una classica meta della zona, la Testa dei Frà, e provo un pizzico d’invidia per le loro belle serpentine disegnate su tutta questa neve fresca…

Ci riposiamo ancora un po’ ammirando il panorama, poi iniziamo la discesa. Quando la neve è farinosa come oggi, la discesa è rapidissima e molto divertente anche con le ciaspole, non solo con gli sci: in pratica corriamo, seguendo dove possibile la linea di massima pendenza. In breve arriviamo così alla macchina e terminiamo questa splendida giornata con una buona merenda in un piccolo bar di La Salle.

Un consiglio

Qui potete trovare la scheda completa dell’itinerario che viene descritto fino al Tramail des Ors (2.390 m).

Prima di partire, informatevi sempre sulle previsioni meteo e sul grado di pericolo valanghe. Se non vi sentite adeguatamente preparati potete rivolgervi ai professionisti della montagna (guide alpineguide escursionisitiche).

Testo e foto di Alessandro Ceccon — www.mountainguidesaosta.com


Argomenti correlati:

Inserito in Ciaspole, SPORT

Tags: , , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Maggio 2019 mese succ caricamento...
D L M M G V S
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31