Le cascate di ghiaccio di Lillaz


Nella valle di Cogne si trova il sito ideale per iniziare ad arrampicare sul ghiaccioCascate di ghiaccio a Lillaz

La metamorfosi dell’acqua

Le temperature scendono, l’acqua gela e diventa ghiaccio… ogni inverno la metamorfosi si ripete.

Siamo a Lillaz, un piccolo villaggio della valle di Cogne. In estate questo è un vero paradiso per gli escursionisti, con i suoi sentieri ben tenuti e segnalati; il più classico, adatto anche alle famiglie, è il “giro delle cascate”, lungo il corso del torrente Urtier che in questo punto forma enormi e rumorose cascate d’acqua. D’inverno il paesaggio è completamente diverso: tutto è fermo, silenzioso… Stando attenti, si sentono solo qualche sordo colpetto e lievi rumori “metallici”… ogni tanto una voce più forte scandisce la parola “SOSTA!”…

Sono i cascatisti! Questo sito è infatti uno dei più rinomati in Italia e, oserei dire al mondo, per le cascate di ghiaccio. Ogni giorno, nei periodi di festa e nei fine settimane, decine di cordate risalgono il torrente scalando le sue acque ghiacciate.

E oggi ci saremo anche noi!

La salita

Dal parcheggio di Lillaz in 10 minuti scarsi arriviamo alla base della cascata e ci attrezziamo per la salita: imbrago, ramponi, piccozze, moschettoni, chiodi, corda e materiale vario che ci servirà per progredire in sicurezza. Attacchiamo il ramo di sinistra, quello più semplice (il ramo di destra infatti presenta un lungo tiro quasi verticale adatto a chi ha già una certa esperienza), formato da una serie di brevi risalti mai troppo difficili. La progressione, una volta capito il movimento base, non è complicata: piccozza, rampone, rampone, piccozza, e così via… Metro dopo metro saliamo fino ad un laghetto ghiacciato. Occorre prestare molta attenzione nell’attraversarlo: se il ghiaccio si dovesse rompere faremmo un bel bagno gelido! Attacchiamo il secondo tiro: un salto quasi verticale alto una ventina di metri. Bello, non difficile e molto estetico: sopra di noi un ponticello in legno ospita numerosi turisti che ci guardano incuriositi. Entriamo in una gola stretta e incassata fra due alte pareti rocciose. La percorriamo sul suo fondo senza difficoltà, immersi in un paesaggio quasi fiabesco: neve fresca che ricopre e addolcisce ogni asperità, scintillanti ghiaccioli che penzolano dalle sporgenze rocciose e una bella traccia su cui camminare. Fantastico! Giungiamo così alla zona denominata “anfiteatro” per la sua forma a semicerchio. Qui è possibile salire diverse linee di varia difficoltà, una vera e propria palestra per l’arrampicata su ghiaccio, senza particolari pericoli oggettivi: si va da passaggi molto semplici e poco inclinati a difficili colonne verticali dove le braccia e la corretta tecnica di salita sono indispensabili. Il posto è piuttosto affollato, incontriamo sia principianti che esperte guide alpine con i loro clienti. L’ampiezza del sito però è tale da non creare problemi e le numerose cordate non si disturbano a vicenda.

Dopo aver salito alcune linee decidiamo di rientrare a valle: percorrendo una traccia ben battuta, usciamo senza difficoltà dalla gola ghiacciata e ci ritroviamo sul sentiero che d’estate permette di fare il giro panoramico. In breve siamo al villaggio di Lillaz, dove decidiamo di gustare, in un locale tipico, la golosa crema di Cogne. È stata una giornata bella ed emozionante, dedicata a una disciplina che, se praticata con le dovute precauzioni, seguendo le giuste regole imposte dall’ambiente in cui ci si trova e la tecnica corretta, non è né troppo difficile né così pericolosa come può sembrare agli occhi di un profano.

 

Note tecniche

Difficoltà: dal 2 al 4

Lunghezza: circa 150 metri fino all’anfiteatro

ATTENZIONE: oltre l’anfiteatro la salita può comportare il rischio di ondate di acqua improvvise dovuto all’apertura automatica dello sbarramento artificiale a monte.

La salita delle cascate di ghiaccio è un’attività che richiede esperienza e un’adeguata preparazione tecnica e fisica. Se non vi sentite adeguatamente preparati, fatevi accompagnare da una guida alpina.

Per maggiori informazioni e dettagli tecnici: Società Guide Alpine Cogne.

Testo e foto di Alessandro Ceccon — www.mountainguidesaosta.com


Argomenti correlati:

Inserito in ADRENALINA, Alpinismo, SPORT

Tags: , , ,

Puoi lasciare il tuo commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Calendario Eventi

mese prec Aprile 2021 mese succ caricamento...
D L M M G V S
       
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30